Scoprire il periodo dell’ovulazione

Con un calcolatore dell’ovulazione è possibile individuare approssimativamente i giorni fertili. Inoltre il corpo invia diversi segnali che indicano l’ovulazione.

Solo in pochi giorni durante il ciclo è possibile la fecondazione: quando avviene l’ovulazione circa 14 giorni prima della fine del ciclo, le probabilità di fecondare l’ovulo maturo sono massime.

Con ovulazione si intende la rottura dei follicoli maturi (vescicole intorno all’ovulo) nelle ovaie e l’ovulo pronto per essere fecondato migra nelle tube di Falloppio. Per alcune ore può essere fecondato, altrimenti viene decomposto.

Per poter sfruttare al meglio i giorni fertili in prossimità dell’ovulazione, è importante conoscere il proprio ciclo. La difficoltà consiste nel fatto che il ciclo di ogni donna, ovvero l’intervallo tra il giorno della prima mestruazione e il giorno prima della successiva mestruazione, ha una durata diversa. In molte donne varia anche la durata del ciclo.

Il calcolatore dell’ovulazione aiuta a individuare un valore indicativo come orientamento. Poiché gli spermatozoi possono sopravvivere diversi giorni nell’utero, vale la pena avere rapporti sessuali prima del termine previsto. Così nel momento decisivo aumentano le probabilità di fecondazione. Proxeed®Women favorisce la regolarizzazione del ciclo e consente quindi una prognosi significativa grazie al calcolatore della fertilità..

L’ovulazione tuttavia può essere determinata non soltanto tramite un calcolatore apposito. In prossimità di questa fase del ciclo spesso si notano cambiamenti fisici tipici dell’ovulazione. Infatti, 1 donna su 5 manifesta il cosiddetto dolore addominale quando i follicoli si rompono. In prossimità dell’ovulazione aumenta la temperatura corporea di mezzo grado, spesso il petto è teso e i linfonodi dell’inguine si gonfiano.

Un chiaro sintomo dell’ovulazione è la variazione del muco cervicale. Questo liquido solitamente viscoso lubrifica il collo dell’utero. La maggiore secrezione di estrogeni poco prima dell’ovulazione cambia la consistenza del muco che diventa fluido e più chiaro e si propaga nella vagina.